Menu Close

Come organizzare una festa di compleanno per bambini tra i 6 e i 10 anni.

Come-organizzare-una-festa-di-compleanno-per-bambini

Una festa di compleanno con gli amichetti è un regalo molto speciale da fare a un bambino ed è, anche, un passo importante per la sua crescita, sia in termini di indipendenza sia di autostima.

È una delle preziose occasioni in cui può essere protagonista, può farsi conoscere meglio e può dare la sua personale impronta alla festa, con i suoi suggerimenti e i suoi gusti.

L’ideale è che a guidare la scelta degli elementi che comporranno la festa sia il bambino stesso: in questo modo la festa sarà davvero sua, racconterà le sue passioni e si combinerà perfettamente con il suo carattere e il suo modo di essere.

In questo percorso i genitori sono sempre presenti e hanno un ruolo di supporto, per le scelte difficili o per le questioni più legate all'organizzazione, ma non smettono di incoraggiare il figlio a scegliere in base alle sue preferenze, pur insegnando anche a prendere in considerazione le esigenze degli altri.

IL TEMA della FESTA, ovvero la sua anima: quell'elemento intangibile che si respira ovunque e la rende unica e memorabile.
Può essere un personaggio dei cartoni o delle fiabe, uno sport o qualsiasi passione del festeggiato: la polizia, il coraggio, la scienza, i trattori, le farfalle, l’arte, l’horror, la magia, i cavalli, il cioccolato, i travestimenti, le navi, la guerra, ecc…
Un fil rouge invisibile che guida e unisce tutti gli elementi di una festa dando loro maggiore incisività e valore e contribuendo ad amplificarne l’effetto e il ricordo negli invitati.

I 7 punti per l’organizzazione di un festa perfetta

1. La location

Perché un bambino si senta il più possibile sereno e a suo agio, il consiglio è scegliere di organizzare la festa in casa, nel proprio giardino, terrazzo, in taverna o in soggiorno.
È vero che per i genitori questa è la scelta più impegnativa, ma guardando dal punto di vista del bambino, aprire la sua casa agli amici e mostrare la sua vita e i suoi giochi è motivo di grande appagamento.

Qualora la scelta della casa fosse impossibile, per esempio perché lo spazio è davvero troppo piccolo oppure perché ci sono altre limitazioni, allora è il caso di scegliere una location esterna.

PRO (+++) L’ideale in questi casi è un centro sportivo, un parco oppure una sala parrocchiale. Questi posti hanno prezzi accessibili e, generalmente, prevedono prenotazioni solo individuali: si può stare certi del fatto che gli spazi a disposizione saranno dedicati ad un bambino soltanto.
CONTRO (---): Questi spazi sono comodi, ampi e permettono di abbattere i costi per la location ma sono un po’ da personalizzare, quindi richiedono un maggiore budget dedicato al decoro e all'allestimento della sala.

2. Il food

Il buffet è, in genere un elemento su cui è sempre sconsigliato fare scelte azzardate o troppo particolari. Un buon mix di elementi diversi è la chiave per un buffet azzeccato e apprezzato: alimenti graditi a tutti ma anche qualche proposta veg o light.
Quindi pizzette, focaccine, patatine ma anche pop corn o panini con salame o prosciutto; e poi pasticcini, m&ms o brioschine ma anche spiedini di frutta o noccioline.

E poi la torta: il primo elemento su cui lasciare che il bambino esprima tutta la sua personalità. Il consiglio è coinvolgerlo nella scelta della forma, del gusto ma anche del colore e della decorazione. Non è necessario che sia un dolce di pasticceria, l’importante è che sia di suo gusto.
Qualche volta è meglio puntare su una torta fatta in casa o su una crostata, eventualmente da personalizzare con una cialda allo zucchero stampata in base ad una foto, un disegno, una scritta scelti anche in base al tema della festa.

PER UNA FESTA TOP: aggiungere una caramellata, una pignatta da riempire con cioccolatini e caramelle, oppure lo zucchero filato, una fontana di cioccolato o altre idee speciali.

In tema di beverage, il consiglio è quello di fare scelte e proposte semplici: coca cola, fanta, sprite, succo, thè freddo e acqua e, per gli adulti prosecco o spumante, da servire freddo al momento della torta.

3. L’intrattenimento

L’abbiamo messa al terzo posto, ma l’intrattenimento è la sezione più importante di una festa:
è il ricordo che si porteranno a casa i bambini e la sorpresa che incanterà gli altri genitori.

È la vera occasione del festeggiato per imprimere alla festa la sua personalità unica e speciale, per sorprendere e divertire. Anche l’intrattenimento si ispira al tema della festa e lo rende concreto e tangibile: giochi a squadre, scaletta musicale, oggetti e strumenti o laboratori ed esperimenti.

L’intrattenimento va scelto anche in base alla dimensione della location, al fatto che sia all'aperto o meno, alla quantità di bambini, all'età prevalente e al numero di femmine e maschi sul totale.

Si può coinvolgere un animatore professionista o fare da soli aiutandosi con mappe, cartelloni e playlist dedicate. Fabbrica delle Feste propone diverse soluzioni di intrattenimento in questo senso: animatori ed animatrici giovani, educati e divertenti.

PER UNA FESTA TOP: ci vuole un effetto wow finale. Bolle di sapone giganti, volo di palloncini, giocoleria o magia ma anche fuochi d’artificio o una mascotte in carne ed ossa, magari proprio il personaggio a cui è dedicata tutta la festa.

4. Il decoro sala
5. Il decoro tavola

Anche il modo in cui si sceglie di allestire e personalizzare sala e tavola è ispirato al tema scelto per la festa: i colori, lo stile, la presenza di palloncini o di supporti speciali. Archi, torri e catene oppure decorazioni di carta, con scritte o numeri, da appendere alle pareti o ai tavoli e alle sedie.

PER RISPARMIARE: è utile sapere che i palloncini di lattice sono l’ideale per le decorazioni perché hanno un costo contenuto e donano qualità all'allestimento. E con i palloncini lunghi manipolabili si può, davvero, ricreare qualsiasi soggetto o argomento per un effetto ancora più unico e personale.

6. I gadget

Ed eccoci alla fine della festa, gli invitati stanno per andarsene ed è una bella abitudine quella di regalare un cadeaux di ringraziamento: un regalino, un pensiero o un piccolo gadget per ogni invitato: anche qui, a dettare le regole, sono il festeggiato e il tema della festa.

Si possono regalare: sacchettini di caramelle o confetti del colore della festa, portachiavi, astucci di pastelli, occhiali da scienziato, bacchette magiche, cappelli da poliziotto o manette, un pallone, dei trucchi, dei palloncini, un pony, … sono migliaia le idee, adatte a qualsiasi tipo di budget.

7. La comunicazione

Ogni vera festa inizia dall'invito!
L’invito serve a comunicare a che ora sarà la festa e dove, ma anche a dare alcune indicazioni particolari, magari preannunciandone il tema. Ad esempio sull'invito si può scrivere se la festa sarà all'aperto o al chiuso, se occorre portare il costume, se servono calze antiscivolo o se c’è un colore specifico da indossare.

PER RISPARMIARE: per fare bella figura non è necessario acquistare inviti eleganti o stampati ma è molto più divertente creare inviti personalizzati, cha piacciano prima di tutto al festeggiato! Si possono usare disegni, scrivere sui palloncini, o usare modelli trovati su internet.

Molto d’effetto è anche il messaggio di ringraziamento agli invitati dopo la festa: una comunicazione che può arrivare in tarda serata o nei giorni successivi.

PER UNA FESTA TOP: il messaggio di ringraziamento può comprendere una foto di gruppo oppure un collage di foto scattate alla festa così da conservarne il ricordo ancora più a lungo.